Pesciolino d’argento – Lepisma saccharina Linnaeus

Il Pesciolino d’argento è un insetto apterigote fortemente diffuso negli ambienti domestici. Ha abitudini lucifughe, si rinviene in archivi, biblioteche e abitazioni, si nasconde negli anfratti, fessure, intercapedini e battiscopa. Si nutre prevalentemente di carboidrati (amidi e cellulose), e predilige i luoghi umidi.

Danni e pericolo

Si sviluppa a spese di libri, carta, stoffe, tappeti, sostanze amilacee, esuvie di altri congenerici, collezioni botaniche e zoologiche. Specialmente nelle biblioteche e negli archivi storici può causare danni considerevoli. E’ un infestante occasionali delle industrie alimentari.

Soluzioni Ekommerce

Accurate pulizie e rimozioni dei residui alimentari è indispensabile per non fornire un substrato trofico alla specie. Per le biblioteche è imprescindibile la spolveratura dei libri. È necessario sigillare ogni anfratto, crepa o buco che possa offrire ricovero. Inoltre una buona ventilazione e la riduzione dell’umidità rendono l’ambiente meno favorevole per lo sviluppo della Lepisma.

Il monitoraggio degli adulti può essere fatto con le Blatrap gel.

In caso di popolazioni numerose è possibile intervenire con insetticidi concentrati come Tetraperm, Cipercap, CT10.2, o pronto uso Insektol PU.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.