Topi giganti per individuare mine anti-uomo in Cambogia

A Siem Reap, in Cambogia, viene utilizzato del “personale” specializzato molto particolare per bonificare i campi del paese dalle mine anti-uomo sepolte durante il sanguinoso regime dei Khmer Rossi.

 

Stiamo parlando di 15 super-topi addestrati all’individuazione delle mine inesplose, importati dalla vicina Africa grazie alla ong belga Apopo. I roditori in oggetto, grazie al loro olfatto, riescono ad individuare una mina in appena 11 minuti, contro i 5 giorni che necessiterebbero ad un’intera squadra di sminatori umani dotati di metal detector.

Gli stessi animali sono stati già utilizzati con successo per analoghe operazioni di sminamento in Angola, Mozambico, Thailandia, Laos e Vietnam, e non rischiano assolutamente la propria incolumità, dato che il loro peso non sarebbe sufficiente per innescare lo scoppio degli ordigni, risultando pertanto la soluzione ideale per questa tipologia di operazioni.

Poichè dal 1979 a oggi quasi 20.000 cambogiani sono rimasti uccisi e 44.000 sono stati feriti per lo scoppio degli ordigni inesplosi che tuttora sono presenti nei campi del paese, l’aiuto di questi roditori sarà fondamentale per mettere in sicurezza le centinaia di ettari di territorio che ancora risultano impraticabili per la presenza delle mine.

Fonte: Corriere della sera

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.