Cremona. Città invasa dai topi, via dalle fogne per il caldo

Con il caldo i topi escono a frotte dalle fogne, cercano il cibo nei parchi e nelle piazzole della raccolta delle immondizie. Le segnalazioni dei cittadini aumentano e il Comune è passato all’offensiva piazzando trappole lungo le strade cittadine.

Qui di cibo scartato dai cittadini, ma sempre ‘gradito’ ne trovano in abbondanza. Sono i topi i protagonisti di questa invasione estiva e le loro incursioni avvengono sia in centro che in periferia. A far crescere il loro numero, ci sono pure i cantieri dove Aem sta sostituendo i sottoservizi, comprese le fognature che in molti punti sono in condizioni penose e pericolose. Il fenomeno, dice l’assessore all’ambiente Francesco Bordi, si accentua nel periodo estivo, ma dura da tempo: da due anni almeno il numero di topi è esploso ed anche le segnalazioni dei cittadini agli uffici comunali.

Offensiva del Comune. Il comune è passato all’offensiva ed ha coinvolto Aem che ha esperienza in questo tipo di battaglie e che ha ricevuto l’incarico di collocare esche mirate a risolvere definitivamente il problema. In diversi punti della città (da via Dante a via Battisti, da via Beltrami a piazza Roma, da piazza Marconi ai giardini di via Trebbia) sono comparsi questi contenitori metallici, della Saneco (ditta cremonese specializzata in deratizzazione e disinfestazione), che contengono esche: assomigliano a caramelle ed i topi ne vanno matti. Sono invece innocue per gli altri animali e se un bambino, malauguratamente, le mettesse in bocca, sono di sapore talmente sgradevole che vengono vomitate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.