Parte il piano di eradicazione dei ratti neri dall’isola di Pianosa

Il Parco nazionale dell’Arcipelago toscano ha deciso di far partire le operazioni di eradicazione del ratto nero dall’isola di Pianosa, avendo aggiudicato l’appalto dei lavori ad una azienda specializzata. L’intervento fa parte del progetto Life13, relativo alla salvaguardia della specie e dell’habitat nell’Arcipelago toscano.

 

L’obiettivo, alla stregua di quanto ottenuto nel 2012 nell’isola di Montecristo, consiste nell’eradicazione delle specie del ratto nero e del topo domestico dall’isola piatta. Specie aliene considerate dagli studiosi come una minaccia per la capacità riproduttiva di uccelli marini come la berta maggiore.

L’intervento consisterà nella stima degli indici di abbondanza e dell’attività di riproduzione del ratto nero, del topo domestico e del topo selvatico: verrà pertanto effettuata una caratterizzazione genetica della popolazione del ratto nero sull’isola.

Una volta terminate le operazioni di calcolo delle popolazioni dei murini, dovrà essere sviluppato nel dettaglio il piano operativo per l’intervento di eradicazione, che verrà affettuato dalla stessa azienda appaltatrice.

Leggi l’articolo originale su Il Tirreno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.