Escrementi di topo nella stanza del sonno di un nido d’infanzia a Roma

Lo scorso sabato 15 febbraio 2014 i genitori del nido Stella Stellina di Via Quirino Maiorana al quartiere Marconi sono stati contattati dalle educatrici che raccomandavano, causa presenza di escrementi di topi nella stanza del sonno, di venire a prendere i piccoli non appena concluso il pranzo.

Si tratta dell’ennesimo preoccupante caso di ratti nelle scuole dell’infanzia e nei nidi che registriamo e ci chiediamo a questo punto se molti genitori non abbiano ragione nell’invocare una vera e propria emergenza sanitaria a Roma”, così dichiara in una nota Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio e componente della commissione Salute, annunciando di scrivere alla Asl cittadine per conoscere lo stato delle segnalazioni pervenute sulla salubrità dei nidi, delle scuole dell’infanzia e delle scuole elementari della città.

“Ulteriore aggravante è che molti genitori non hanno accompagnato i propri figli al nido perché la lavatrice è da mesi non funzionante e i lenzuoli dei bimbi non possono essere utilizzati per via degli escrementi ritrovati in loco. Sappiamo che in questo nido non è il primo caso e che soprattutto è stata ad oggi effettuata solo una derattizzazione esterna. Dopo il caso della scuola Loi, chiusa sempre oggi dai Carabinieri per la presenza di topi, e denunciato dai consiglieri Aumenta e Giudici, abbiamo motivo di ritenere che Roma Capitale non stia dedicando le giuste attenzioni alla salubrità dei luoghi frequentati dai bambini.  Anche perché se tra le strade di Roma ci sono i maiali, non è affatto rincuorante sapere che nelle scuole ci sono i topi”, conclude Santori.

Leggi la notizia originale completa su L’Osservatorio Laziale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.