Virus dei topi in California: 2 morti al parco di Yosemite

LOS ANGELES – Allarme virus mortale per tutti i visitatori del parco nazionale di Yosemite, in California. Il virus in questione è quello della sindrome polmonare da hantavirus, e ha già ucciso due campeggiatori. Altre due persone che sono state nel parco sono state infettate e sono in pericolo di vita.

In tutto sono 1.700 i visitatori del parco allertati dalle autorità. Tutte hanno frequentato il campeggio Curry Village quest’estate, a partire da giugno. E tutte sono state invitate a sottoporsi a dei controlli in caso di febbre, dolori, brividi o nausea, sintomi che possono comparire anche due mesi dopo il contagio.

A trasmettere il virus sono i roditori infetti, attraverso l’urina, le feci o la saliva. Il virus non è trasmissibile da persona a persona, neppure con le trasfusioni di sangue. Si può però prendere se si toccano superfici contaminate o se si viene morsi dai roditori malati.

La cosa peggiore è che al momento non esiste una cura né un vaccino per l’hantavirus, isolato per la prima volta nel 1993 proprio in California. E i dati sul tasso di mortalità non fanno ben sperare: nel 30% dei casi si muore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.