Cosenza. Topi nelle aule della scuola elementare “Falcone”

Il Garante dell’infanzia e dell’adolescenza della Regione Calabria, Marilina Intrieri, ha sollecitato le autorità competenti a garantire ai bambini della Scuola elementare “G. Falcone” di Cosenza il diritto alla salute e all’istruzione dei minori chiedendo il ripristino della salubrità degli ambienti frequentati.

La segnalazione dell’Autorità garante è nata a seguito della denuncia della madre di un bambino di otto anni frequentante la scuola cosentina che si è formalmente rivolta all’onorevole Intrieri per le gravi condizioni igienico-sanitarie dell’istituto. La madre del bimbo ha lamentato la presenza di topi nelle aule in cui si svolgevano le lezioni nonostante la disinfestazione dei locali effettuata dall’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza a seguito della tradizionale Fiera di San Giuseppe.

Rilevata tale situazione, il Garante dell’infanzia e dell’adolescenza, considerato che il diritto alla salute è diritto fondamentale ed inviolabile tutelato dall’art.32 della nostra Carta costituzionale, nonché garantito dall’art.24 della Convenzione di New York sui diritti del fanciullo e che l’istruzione necessita di tutela da tutti i punti di vista, si è subito attivato per richiamare alle rispettive responsabilità per la mancata garanzia dei diritti alla salute all’istruzione dei minori frequentanti, la dirigente scolastica, l’Azienda sanitaria provinciale, il Comune di Cosenza, informando la Direzione scolastica regionale, la Regione Calabria,gli uffici della giustizia minorile competenti.

Per ulteriori informazioni o segnalazioni garanteinfanziaeadolescenza@pec.consrc.it o on.marilinaintrieri@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.