Reggio Emilia, nell’asilo di Gavasseto bambini costretti a mangiare con mosche e zanzare

“Anche in una città come Reggio Emilia, da sempre ai vertici nazionali e internazionali sulla qualità della sua educazione e delle sue scuole, accadano fenomeni come questo. Alcuni cittadini di Gavasseto ci hanno segnalato che la scuola materna della frazione, in via Mazzelli, è sprovvista di zanzariere in alcuni locali.

Risultato: in primavera si vedono bambini costretti a mangiare con mosche e zanzare nel piatto e maestre che lottano, anche durante le lezioni, per allontanare i fastidiosi insetti. Il tutto senza considerare i pericoli per la salute dei bambini”.

Nei giorni scorsi è stata presentata un’interpellanza in circoscrizione nordest  per chiedere che vengano installate al più presto le zanzariere nei locali sprovvisti di questa scuola e come mai non si sia pensato di installare zanzariere in tutte le scuole della nostra città, specie in quelle delle frazioni di campagna, più invase dagli insetti.

Inoltre, verrà presentata un’interrogazione in Comune per conoscere il quadro completo dei nidi e delle scuole d’infanzia, riguardo a questa minima dotazione, che non sembra essere un costo insormontabile!

Auspichiamo che il comune riesca a dare una risposta celere e senza giri di parole a questo problema.

(Davide Valeriani – Consigliere Circoscrizione Nordest, Matteo Olivieri – Consigliere Comunale Lista Civica Reggio 5 Stelle Beppegrillo.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.